Attivo sul Renon con pioggia o sole

Il tempo sbagliato non esiste

Anche se il Renon con 300 giorni di sole nel corso dell'anno è un posto veramente benedetto, il tempo come ovunque è sempre più imprevedibile. L’inverno dell’anno scorso era tutto pieno di neve mentre quest’anno è arrivata troppo tardi. Le estati qui al Renon sono per lo più da sogno con un cielo azzurro e nessuna nuvola all'orizzonte ma ormai può succedere che qualche mese piove anche. Ma uguale se pioggia, sole, nebbia o vento – le opportunità di fare nuove esperienze su questo benedetto altopiano sono tante.
Passeggiate e gite di trekking
Il cielo è un po' coperto, un leggero vento soffia ma quando esce il sole si sta benissimo. Condizioni ideali per una passeggiata. Ho un sacco di scelta. Tra le più belle passeggiate c’è la Ronda della frescatura sulla quale scopro la villeggiatura d’epoca degli aristocratici di Bolzano e mi godo la vista su Bolzano e la passeggiata Freud da Soprabolzano a Collalbo. Scelgo la seconda e respiro consapevolmente l'aria fresca, ammiro gli alberi e la magnifica vista sullo Sciliar, mi siedo su una panchina …insomma mi godo la natura con tutti i sensi.


Sfuggire al caldo
Se l'aria brilla nel calore e i Bolzanini si lamentono di temperature sui 38 gradi sul Renon mi godo una escursione in quota sul Corno del Renon con temperature estive piacevoli. Inizio il percorso dal parcheggio di Pemmern a 1.541 m e raggiungo il Lago Nero a 2.070 metri. Poi continuo sulla Cieloronda fino al punto più alto del Corno del Renon a 2.259 m. Da qui si ha la vista migliore su tutte le Dolomiti, il panorama lascia senza parole.


Quindi con ogni tempo c’è tanto da scoprire qui sull’altopiano. Dobbiamo solo cambiare il nostro atteggiamento riguardo le condizioni meteo. Una decisione che ognuno può prendere per se stesso.
Hotel Naturidylle Geyrerhof
Hotel Weihrerhof
Hotel Bemelmans