Benvenuti al Renon, dove la villeggiatura in montagna nei mesi estivi ebbe le sue origini. L’altipiano soleggiato dove la socialità è ancora manifestazione viva, è un vero paradiso per chi è alla ricerca di un po’ di vitalità per anima e corpo. Qui gli ospiti possono rilassarsi, godersi il sole e staccare dalla vita quotidiana. La natura e il paesaggio del Renon sono davvero degni di nota: il singolare fenomeno naturale delle piramidi di terra, la vista più spettacolare sulle splendide Dolomiti (patrimonio naturale dell’umanità UNESCO), il panorama mozzafiato di cui si gode dal Corno del Renon, la commenda di Longomoso e il museo d’apicoltura.
Percorso permanente IVV Renon, 10 km
Partenza da Collabo centro presso l’ufficio dell’Associazione Turistica. Ci incamminiamo passando la chiesa in salita fino alla stazione del treno, seguire il sentiero 35 e proseguire sulla passeggiata “Freud” verso Stella e dopo il sentiero verso il bosco vicino al ponticello sull’albero si trova il primo numero di controllo. Proseguire sul sentiero 35 fino a “Linzbach” fermata di richiesta del treno. Dove il treno attraversa la strada troviamo a destra l’insegna “Costalovara/Collalbo” sentiero 15. Seguire il marciapiede per Costalovara. Presso “Drei Birken” (ristorante) troviamo il secondo punto di controllo. Ora si va in salita e si prosegue per il sentiero 15. Continuare, attraversare la strada principale giungendo cosí al terzo punto di controllo (a destra sull’albero).
Segnaletica:
Collalbo – Soprabolzano: no. 35 bianco/rosso, passeggiata Freud fino a
Soprabolzano (inizio paese).
Soprabolzano – Costalovara – Stella – Collalbo: no. 15 bianco/rosso.
Questo sentiero permanente é percoribile tutto l'anno.

Questo le potrebbe anche interessare
Hotel Rinner
Hotel Weihrerhof
Hotel Bemelmans