Renon, il parco giochi dei bambini solari

Divertimento illimitato in famiglia

Arrampicarsi sulla ragnatela del parco giochi, attraversare i prati alpini in groppa ai cavalli aveglinesi, cuocere il pane nel forno a legna del maso, portare al guinzaglio curiosi Lama e Alpaca. Oppure scoprire la fauna e la flora locale lungo i sentieri, godersi il paesaggio pedalando, fare il bagno in laghi naturali e lidi curati, fare picnic con vista sul panorama alpino - per i piccoli ci sono tantissime cose da fare mentre i grandi si rilassano.

Sentiero selvaggio delle meraviglieArea per famiglieCon la funivia del Renon in solo 12 minuti fino a Soprabolzano o da Collalbo con il trenino del Renon fino alla stazione di Soprabolzano dove seguete i cartelli del Pyramix. Sopra il paese di Soprabolzano dove inizia il bosco Vi aspetta all'inizio del sentiero il Pyramix ci dà il benvenuto e racconta degli animali selvatici sul Renon. La curiosità è già suscitata e si parte! Poco più avanti si vedono già le prime macchie colorate che brillano tra gli alberi. Cosa possa essere? …È Fiona, una volpe furba. Qui nella foresta ha trovato un posto ideale per la sua tana.
Il sentiero ci porta avanti e ci dà la possibilità di conoscere altri animali:
Ivo, un compagno spinoso, p.es., che normalmente si incontra solo di notte alla ricerca di cibo. Sapete di quale animale sì tratta?
Altri abitanti lungo il sentiero selvaggio delle meraviglie sono anche Walter, un picchio rosso e Sissi, uno scoiattolo che fa scorta di provviste per l’inverno, sotterrandole ovunque nel bosco.
Nelle diverse stazioni, per il divertimento di bambini e adulti, si trovano giochi emozionanti, che consentano di toccare con mano lo straordinario istinto e le caratteristiche uniche di ogni singolo animale.
Un bellissimo sentiero per tutta la famiglia e semplicemente pieno di meraviglie!
Lunghezza del sentiero: ca. 3,6 km 
Difficoltà: facile, con passeggiano
Partenza: stazione di Soprabolzano
ulteriori informazioni
Il mondo favoloso di ToniNovità sul Corno del RenonDurante lo scorso inverno, amanti della montagna, sciatori e bambini in slitta hanno notato un’aquila volteggiare nella zona del Corno del Renon. «Ma è possibile che sia Toni?», si chiedevano tutti. Si racconta infatti che, già molti anni fa, la famiglia di Toni avesse preso dimora sulla vetta più alta che domina il nostro altipiano. E in effetti sì: è proprio Toni, che ha scelto il Corno del Renon per le sue planate e che, questa estate, è stato scelto come nostro “animale simbolo” per le attività d’alta quota e un magnifico sentiero di circa 3 chilometri, un itinerario fantastico perfetto per tutta la famiglia.
Nei prossimi mesi, ai 2mila metri del Corno, potrete “volare” quasi come un’aquila: al posto delle ali, c’è la cabinovia che vi porterà da Tre Vie/Pemmern fino alla cima Lago Nero. Lì poi troverete una torre molto alta, dalla quale si gode una magnifica vista panoramica. Cos’altro vi aspetterà nel magico mondo di Toni? Per i più piccoli naturalmente non possono mancare le favole, scritte in un libro grandissimo. E poi un nido così grande da essere un labirinto. E ancora: un laghetto per le avventure, una finta aquila grandissima per le arrampicate e tanti giochi all’aria aperta. E per gli adulti? Oltre a giocare e divertirsi con i bambini, possono riposarsi, respirare l’aria fresca di alta montagna e godersi il sole e il panorama a 360° sulle cime delle Dolomiti.
Lunghezza del percorso: circa 2 chilometri
Difficoltà: facile, anche con passeggino
Partenza: stazione della cabinovia del Corno del Renon a monte “Cima Lago Nero” – Corno di Sotto – “Cima Lago Nero”
ulteriori informazioni

Divertimento...

Chi o cosa vola sul Corno del Renon?
Hotel Weihrerhof
Hotel Bemelmans
Hotel Post-Victoria