Tesori nascosti

La chiesetta di San Giorgio e Giacomo

La graziosa chiesetta di San Giorgio e Giacomo si trova un pò fuori dal paese di Soprabolzano ed è raggiungibile a piedi volendo anche facendo una piccola escusione partendo da Soprabolzano seguendo la via della Villeggiatura che porta alla chiesetta. Poi per il ritorno si seguono i cartelli del sentiero delle Piramidi di Terra per tornare a Soprabolzano.
La chiesa si trova inboscata su una collina. Un posto Dell’antica chiesetta, citata per la prima volta nel 1289, sono rimasti solo i muri delle navate e l’abside circolare. Il campanile, un po’ discosto, fu aggiunto in seguito. Nel XVII secolo si procedette a una radicale ristrutturazione che ha visto la costruzione della volta a botte e delle finestre nella loro forma attuale. Entrando nella chiesa, si scorgono immediatamente gli antichi affreschi dell’abside che rappresentano Cristo in Mandorla, circondato dai simboli degli evangelisti e degli angeli. Più in basso sono invece allineati gli Apostoli, di cui i due alle estremità sono andati perduti. Sulla volta vi sono tre affreschi entro una semplice cornice in stucco che raffigurano rispettivamente S. Giacomo, SS. Biagio ed Erardo e SS. Giorgio e Martino. Per ragioni di sicurezza, l’altare maggiore con la pala di Ulrich Glantschnigg (1712) e le settecentesche stazioni della Via Crucis sono state trasferite altrove alcuni anni fa.

La chiave della chiesa è disponibile presso l’Ufficio turistico di Soprabolzano (tel. 0471 345 245)

Hotel Bemelmans
Hotel Weihrerhof
suchen und buchen