Più da vicino!

Tutto quanto c’è da sapere sull’Altipiano del Renon

2000 METRI DI ALTITUDINE
Partendo dai vigneti baciati dal sole, a valle a 296 metri sul livello del mare, il Renon si estende, con un dislivello di circa 2.000 metri, fino al Corno del Renon a 2.260 metri di quota. Da ciò la vegetazione incredibilmente varia dell’Altipiano, con vitigni e castagni sui solatii pendii del fondovalle, boschi di pini, abeti rossi e larici sulle pendici centrali della montagna fino agli alpeggi oltre il limite della vegetazione arborea.
111 CHILOMETRI²
L’Altipiano del Renon, con gli ampi boschi e i prati e la meravigliosa vista panoramica a 360° sulle montagne dell’Alto Adige, si estende per 111,48 km². L’Altipiano poggia sopra la piastra porfirica bolzanina di quarzite, formazione rocciosa formatasi all’incirca 285 milioni di anni fa, con una superficie di 2.000 chilometri quadrati e uno spessore di 4.000 metri.
8000 ABITANTI
Distribuite sull’intera zona del Renon vivono all’incirca 8.000 persone. La maggior parte è concentrata nel capoluogo del Renon, Collalbo, che conta oltre 2.200 abitanti, seguito da Soprabolzano con oltre 1.500 e Auna di Sotto con più di 1.400 abitanti. La popolazione è suddivisa pressoché equamente tra uomini e donne. Oltre il 95 % degli abitanti del Renon è di madrelingua tedesca, il 4,5 % di madrelingua italiana, mentre lo 0,25 % parla il ladino.
3 FORZE MOTRICI
L’intera zona del Renon è fortemente caratterizzata dall’agricoltura, con masi contadini e tipici paesaggi coltivati. L’agricoltura, con l’artigianato e il turismo a seguire rappresentano i preminenti settori economici del Renon.
Le principali industrie del Renon sono costituite dal produttore di wafer al cioccolato Loacker e il costruttore di serramenti Finstral.
2 SCAGLIONI D'ARGENTO SU FONDO ROSSO
Dal 1967 il comune di Renon ha adottato lo stemma araldico con due scaglioni d'argento in campo rosso, che riprende il motivo dello stemma del signore di Zwingenstein, nobile proprietario dell’omonimo castello noto anche con il nome di La Bastia, situato su un promontorio nel bosco di Auna di Sotto e distrutto nell’anno 1276. La stirpe degli Zwingensteiner si estinse già nel 1531 e il suo stemma araldico, pur con i colori invertiti, ha ispirato quello del comune di Renon. Anche il logo dell’Associazione Turistica Renon e quello dell’ Associazione Ritten Sport contengono lo stemma del Renon.
L’Altipiano Renon. Una vacanza nel segno del sole.
L’Altipiano Renon è da sempre un luogo di forza, qui le persone alla ricerca di benessere fisico, mentale e sociale trovano modo di rigenerarsi. Il logo, dal 2009 all’interno del Sole, sottolinea la vitalità dell’Altipiano Renon, facendo risaltare i servizi offerti ed è l’unione tra lo stemma comunale (implementato in 3D) e il Sole. I colori rispecchiano la vocazione dell’Altipiano Renon come incantevole meta di vacanze per tutto l’anno.
Hotel Bemelmans
Hotel Am Wolfsgrubenersee
Hotel Tann
La direttiva europea 2009/136/CE (E-Privacy) regola l'utilizzo dei cookie, che vengono usati anche su questo sito! Acconsente continuando con la navigazione o facendo un clic su "OK". Ulteriori informazioni
OK